Iraq: Lettera da un cristiano iracheno: qui ci uccidono per le strade

Iraq

Iraq

Ci arrivano notizie sempre più allarmanti da Mosul, città del nord dell’Iraq che abbiamo imparato a conoscere dopo la seconda guerra del Golfo del 2003. Terroristi islamici armati girano per le strade di questa città chiedendo alle persone che incontrano di mostrare loro la carta di identità.

In Iraq, nel documento di identità è segnalata anche la religione di appartenenza, ebbene se questi terroristi incappano in cristiani, li uccidono sul posto, con un colpo di arma da fuoco in testa.
Riceviamo continue conferme su questo vero e proprio genocidio in atto contro i cristiani dai nostri contatti in terra persiana; a corroborare questi fatti ci sono le stime sulla presenza cristiana a Mosul, scesa dai 200.000 di cinque anni fa ai 90.000 attuali. I credenti fuggono o vengono uccisi brutalmente in questi agguati privi di senso e pietà.
Annunci

Lascia un commento

Archiviato in cultura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...