Archivi del mese: gennaio 2011

Francesca Battistelli – This Is The Stuff – Musica Cristiana

Francesca Battistelli nasce a New York nel 1985 e fin dalla più tenera età ha già in mente che cosa fare – cantare – vive in una famiglia dove entrambi i genitori si occupano di teatrro musicale. Dopo un inizio come componente di della Orlando all-girl un gruppo itinerante di canto e ballo in un momento no della propria vita conosce il Signore e dichiara che è proprio da quel momento che il Signore ha catturato il suo cuore decidendo di dedicarsi alla musica cristiana, in un suo testo :
Dio ha parlato in silenzio le parole del suo cuore/ e non ha mai lasciato andare il mio fragile cuore di carta./ Egli conosce ogni singola parte di me. Io sono sempre sicura nelle sue mani “. Blessings In The Name Of Jesus

http://bologna.annuncia.it/Annunci-gratuiti/3-Musica/Musicisti/54179/Carla-Rivi-e-Dj-Mr-Fox-musica-cristiana-live-e-gospel-house.html

Lascia un commento

Archiviato in musica, musica cristiana, spettacolo

Kristian Stanfill – Day After Day

Kristian Stanfill ora cantante cristiano, ha una storia comune a qualsiasi ragazzo cresciuto in periferia, nello specifico nei sobborghi di Atlanta,suona la chitarra frequenta una chiesa cristiana ed ha un grande amore per Dio, il suo sogno di cantare per Lui si realizza, segnaliamo le parole di una sua canzone “Non c’è nessuno in grado di riparare i cuori spezzati/di guarire ogni malattia/Non c’è nessuno in grado di risvegliare i morti/La Luce nelle tenebre…… agginuge anche “Smettiamo di vivere in base alla nostre dimensioni e cominciamo a vivere nella dimensione di Dio… Blessings in the name of Jesus
http://bologna.annuncia.it/Annunci-gratuiti/3-Musica/Musicisti/54179/Carla-Rivi-e-Dj-Mr-Fox-musica-cristiana-live-e-gospel-house.html

Lascia un commento

Archiviato in musica, musica cristiana, spettacolo

Maldive: in paradiso non vi è libertà di culto

Maldive Mare


fonte articolo http://www.porteaperteitalia.org

Assieme all’Arabia Saudita, le Maldive sono l’unica nazione che dichiara una popolazione al 100% musulmana. I quasi 350.000 abitanti delle oltre 1.190 isole coralline dell’arcipelago delle Maldive sono tutti sunniti. O almeno queste sono le stime dichiarate dal governo. Di fatto vi sono circa 70.000 lavoratori espatriati che dichiarano una religione diversa da quella musulmana (tra cui anche il cristianesimo). Inoltre circa 60.000 turisti l’anno, per lo più europei e con una grossa fetta di italiani, visita queste isole per godere del mare azzurro, delle spiagge da cartolina e del lussuoso relax che offrono le circa 45 isole trasformate in villaggi turistici. Di rado i turisti visitano le altre isole, dove invece vive la popolazione locale; tuttavia un contatto con la vera realtà locale (e non quella fittizia dei resort) si ha nella capitale Malé, l’isola dove effettivamente i turisti e i maldiviani possono incontrarsi.
Va detto che nel paese non esiste libertà di culto; nel 2008 un emendamento costituzionale ha negato ai non musulmani di poter ottenere la cittadinanza maldiviana. Dunque, mentre i maldiviani non hanno la libertà di convertirsi a un’altra religione (e quindi di allontanarsi dall’islam) o di diventare apertamente atei, gli stranieri possono praticare la loro fede solo privatamente. Negli anni molti cristiani emigrati, una volta tornati in patria, sono stati arrestati per aver partecipato a una riunione privata oppure si sono visti negare il visto di rimpatrio per mesi o addirittura anni, in quanto ritenuti “connessi con agenzie missionarie straniere”. Vi sono stime tuttavia che parlano di una presenza di cristiani locali, naturalmente costretti a vivere la loro fede nel segreto. La delazione da parte di vicini e conoscenti è sempre in agguato, perciò nessuno osa manifestare pubblicamente il benché minimo dubbio sull’islam.

A quanto pare, gli inglesi, che colonizzarono queste isole nel XIX secolo, tradussero la Bibbia in lingua locale (il Dhivehi) e la resero disponibile sino al 1965, anno di indipendenza della Repubblica delle Maldive. Oggi, nessuno sa come, quelle Bibbie sono misteriosamente “sparite”. In ogni caso secondo i governanti, il tema della libertà religiosa è insignificante, totalmente irrilevante, poiché – sempre secondo loro – nessun maldiviano desidera avere questa libertà.

La popolarità del nuovo presidente Nasheed è in forte calo, nonostante i riconoscimenti nell’ambito della protezione ambientale, di fatto sembra seguire le orme del suo predecessore, il dittatore Gayoom. Intanto la pressione dell’estremismo islamico si fa sentire, un male che può contaminare in breve tempo tutte le strutture del potere affondando le isole delle Maldive molto più in fretta del riscaldamento globale.

Non vi è dunque libertà di culto all’orizzonte per questo “paradiso terrestre”.

Lascia un commento

Archiviato in Cronaca dal mondo, cultura

Il filmato della riconciliazione – Dio desidera comunicare con noi

Prenditi un poco di tempo, ed osserva il filmato, non giudicarlo duro….. Dio vuole comunicare di nuovo con noi lascia aperta la porta del tuo cuore,c’è una buona notizia per te Dio sta cercando proprio te!!!!!!!

http://bologna.annuncia.it/Annunci-gratuiti/3-Musica/Musicisti/54179/Carla-Rivi-e-Dj-Mr-Fox-musica-cristiana-live-e-gospel-house.html

Lascia un commento

Archiviato in cultura

DecembRadio – Find You Waiting – Musica cristiana


I DecembeRadio Rock Band Cristiana di Christiansburg, Virginia , USA si raccontano : Ci rendiamo conto ogni giorno che senza Dio non siamo niente, e la nostra missione è di diffondere il suo messaggio attraverso la musica. La Bibbia dice nel Salmo 150, “Lodatelo con strumenti a corde e piatti” e lo stiamo facendo attraverso la nostra musica. Per me, i testi sono ciò che rende la musica cristiana o non cristiana. Blessings in the Name of Jesus

http://bologna.annuncia.it/Annunci-gratuiti/3-Musica/Musicisti/54179/Carla-Rivi-e-Dj-Mr-Fox-musica-cristiana-live-e-gospel-house.html

Lascia un commento

Archiviato in musica, musica cristiana, spettacolo